Chissa in inglese come sarà?

by Giulia

41J+Xo0NhLL._SY346_Dunque Un gioco di pazienza: Un racconto giallo nella Cina misteriosa di inizio ‘900 sarà il mio primo racconto tradotto in inglese. Non so ancora quale sarà il nuovo titolo, certo non una traduzione letterale dell’ originale, ma qualcosa di molto suggestivo e evocativo. La traduzione è in buone mani, se ne occuperà Davide Mana, un traduttore italiano che apprezzo molto, che scrive anche racconti suoi in inglese (ah, se avete bisogno di uno bravo, provate a contattarlo). Qualche post sotto c’è il suo post in cui annunciava che ci stava lavorando. Sono abbastanza ottimista, (certo qualche preoccupazione c’è) ma magari riceverà una buona accoglienza, o perlomeno sarà letto da lettori anche non italiani, non necessariamente inglesi o americani. Lettori che amano i mystery storici e l’Estremo Oriente.  Sulla carta il piano di lavoro, per la serie che da questo racconto breve dovrebbe nascere, è affascinante e sconfinato. Toccherò tutti i temi sull’Oriente che l’immaginario occidentale contiene, più un punto di vista cinese, racchiuso in un personaggio che potremmo definire il coprotagonista della storia. Anzi una lei, per essere più specifici. Cercherò di filtrare l’incontro tra queste due culture in modo onesto e il più vicino possibile al vero. Poi naturalmente ci sarà al centro delle storie un’ indagine, indizi, testimoni, colpevoli, ma non solo questo. Parlerò di altro, e lo farò (spero) in modo divertente. La traduzione non è ancora ultimata, ma per lunedì dovrebbero esserci novità. La copertina sarà identica, solo con il titolo in inglese.

Advertisements