Habemus copertinam!

by Giulia

fermaglioSiete un po’ curiosi? Ho finalmente la copertina per il racconto wuxia, con tutti i distinguo del caso. Mi hanno detto che come genere somiglia più ai Strange Stories from a Chinese Studio, di Pu Songling, cosa che di per sé alle mie orecchie suona come un grandissimo complimento. Certo chi l’ha detto è stato forse eccessivamente generoso, ma sicuramente non paragonava il mio racconto a quell’opera in ordine di bellezza, ma perchè faccio un uso spropositato del soprannaturale. Il mio racconto si intitola Il Fermaglio di Giada, capirete leggendolo l’importanza di questo oggetto e cosa nasconde. Devo ancora farci alcuni ritocchi, poi lo pubblico e sarà il vostro turno. Mi direte se vi piace o no. Se vale la pena che mi impegni per opere future o se sono proprio negata, ed è meglio che torni al noir. Basta ciance, ecco la copertina[1]!

[1] La copertina non è mia, il debito di riconoscenza che ho con chi l’ ha creata non si esaurisce a parole.

Advertisements