Ancora un po’ di pazienza

Avevate perso ogni speranza, dite la verità? E invece ecco in anteprima la nuova copertina del terzo volume. Carina vero? Non l’ho fatta io quindi lo posso dire. Ora quello che manca è l’ebook. Pasticcerò un po’ per caricarlo, ma appena pronto via nella pazza folla. Ringrazio i miei primi lettori per la pazienza, e…

Work in progress #3 Vol

Dopo mille tentennamenti, (sì, no, questo va meglio, diamo a ogni volume un tema, no mettiamoli in ordine cronologico, e così via dicendo), ho scelto finalmente i racconti del secondo volume: Vecchi tempi, Aspirapolvere Hoover, Golden days, Ava Diva e Watakushi. Tutti belli, per lo me a me piacciono, forse sono i miei preferiti, insomma…

Habemus recensionem! #3

Due nuove recensioni! Mi chiedevo come farò quando saranno centinaia. Scherzo, scherzo, penso non lo saranno mai. Comq ogni commento dei lettori è prezioso, e io lo festeggio con questi post un po’ naif. Allora abbiamo un commento al secondo volume di racconti e uno al racconto Il castello di sabbia. Continuo a pensare che…

Gli pseudonimi sono maschere

Gli pseudonimi sono maschere. Riflettevo su questo ieri sera viaggiando su Amazon. Molti pubblicano più che altro narrativa erotica sotto pseudonimo. Ma ci possono essere altri motivi. Volere tenere le carriere separate, per esempio. Ci sono ricercatori universitari con fior fiore di saggi all’attivo, che quando pubblicano anche solo narrativa usano uno pseudonimo. Alcuni non…

Oggi sono molto felice!

Oggi sono molto felice! Ho trovato in rete un post che dice cose molto lusinghiere sul II volume dei miei racconti. Davvero una sopresa inaspettata di una lettrice (che è anche scrittrice) che ha trovato del tempo per parlare dei miei racconti in modo approfondito, con un lungo articolo. Non mi sto sbrodolando, ma non…

:: Partenopei si nasce, e io, fortunosamente, lo nacqui

Mi chiamo Salvatore Gargiulo, e modestamente nel rione Sanità a Napoli sono un istituzione. Siisssignore! Svolgo un’ attività utilissima e nel mio migliore italiano posso affermare che senza di me la società perderebbe un pilastro. Diciamolo subito sono un falsario. O ’vero! Falsifico tutto, ma proprio tutto, firme, carte di credito, libri contabili, sempre lavori…