Le recensioni sono importanti

by Giulia

Scrivere-un-libro

Lo credo fermamente o non le scriverei. Non come mero veicolo promozionale, ma soprattutto pensando a quelle dei letttori, come forma di comunicazione privilegiata tra gli autori e il prorio pubblico. Agli scrittori fa piacere ricevere recensioni, anche se dovessero essere negative. Non solo per vanità. Certo le recensioni negative sono fonte di ansia e preoccupazione, ma a volte sono bellissime, appassionate, non una serie di insulti senza grazia. La storia della letteratura è piena di stroncature illustri, scrittori che hanno stroncato in punta di penna altri scrittori. Un piacere dell’intelligenza leggerle. Certo se non sono scritte per meschini motivi o vendette personali. Ma anche in quei casi dice più una recensione del recensore che del libro letto. Ed è bello dar la possibilità al lettore di dire la propria. Non tutti sanno scriverle, ma non ci vogliono tanti strumenti tecnici per dire che un libro è bello, ci ha fatto emozionare, pensare, ci ha divertito. Quelli che dicono che le recensioni non sono importanti semplicemente si sbagliano. Forse perchè non vedono un riscontro monetario immediato. Ma le recensioni sono una ricompensa. Un di più che generosamente il lettore di offre oltre il prezzo del libro. Una parte di sè, forse ancora più preziosa dei soldi. Sicuramente più intima. Invito quindi tutti a scrivere recensioni dei miei libri dicendo in tutta sincerità cosa pensano. Ho le spalle larghe e soprattutto un senso preciso dei miei limiti. Non sono permalosa, non sicuramente in questo caso, per i motivi sopra esposti. Non sono vendicativa. Non cambierò un giudizio positivo su una persona solo perchè non ama i miei racconti. Ci mancherebbe. Ho ricevuto le critiche più feroci da gente che mi voleva veramente bene. Quindi. Resto in attesa.

Advertisements